La Pulizia del Piano Cottura

Pulizia

Bruciatore e fornelli funzionano di pari passo pertanto per ottenre il massimo da uno o dall'altro bisogna assicurarsi del corretto funzionamento di ognuno di essi; se per esempio il bruciatore non rende il massimo, la fiamma che si propaga non sarà sufficiente a cuocere i cibi e se il fornello non viene pulito l'intero sistema di cottura non funzionerà alla perfezione, benchè il bruciatore non dia particolari problemi.

Ecco che, accertata l'efficienza del bruciatore, è il fornello che deve cogliere la vostra attenzione: esso va pulito dopo ogni cottura perchè il più delle volte rimane impregnato del cibo appena cotto; si tratta di un accorgimento che non vi toglierà molto tempo e che non vi costerà eccessive fatiche, giovando invece al vostro piano cottura.

Bruciatori e fornelli, insieme ai loro supporti, vanno puliti con una spugnetta con acqua e detergente in modo tale da eliminare le incrostazioni; sinceratevi infine di aver asciugato il tutto accuratamente onde eludere un altro nemico, la ruggine. Per rendere l'operazione più semplice potete togliere i supporti smontabili per poi non dimenticarsi di disporli al posto giusto.

Dunque, ricapitolando, dopo aver estratto bruciatore e coperchi del fornello pulite con un detrgente e asciugate con una spugnetta. I metodi di pulizia cambiano in base al sistema di cottura utilizzato, per esempio la vetroceramica va pulita a freddo. Attenti a non graffiare, l'aceto potrebbe aiutare a sgrassare e a lasciare le superifci luminose senza particolari danni al piano cottura.